EpiStALab

Il Laboratorio di Epigrafia e Storia Antica (EpiStALab) nasce dall’aggregazione dei Laboratori di Epigrafia (EpiLab: vedi link a fondo pagina) e di Storia Antica costituiti fin dal 1986 nel Dipartimento di Scienze dell'Antichità e confluiti nel DiSU.

 1.- Il Laboratorio ha come attività specifiche:

 1.1- Il trattamento informatico delle iscrizioni greche e latine (monumenti e testi con relative immagini) sia lapidarie sia su instrumentum pertinenti ai centri amministrativi romani della Regio Decima orientale dell'Italia romana (Aquileia, Forum Iulii, Iulium Carnicum, Tergeste, Parentium, Pola, Nesactium, Emona) o comunque conservate nel Friuli-Venezia Giulia, al fine di realizzare una nuova edizione critica dei monumenti epigrafici da inserire sistematicamente nella banca-dati EDR (vedi link a fondo pagina) e da pubblicare nella serie dei Supplementa Italica edita dall'Unione Accademica Nazionale, Commissione per le Inscriptiones Italiae. Tale attività di edizione scientifica dei documenti epigrafici, in versione tradizionale cartacea e digitale, è affiancata da studi epigrafici, storico-istituzionali, specifici o d'insieme, sui centri antichi della regione.

A partire dal 1990 queste ricerche si sono sviluppate grazie al contributo del CNR, dell'Università di Trieste (60%), del MURST-MIUR (40% - PRIN), della Regione FVG - Centro Regionale di Catalogazione di Passariano (SIRPAC - Sistema Informativo Regionale del Patrimonio Culturale). Dal 2003 si svolgono nell’ambito del progetto EAGLE (Electronic Archive of Greek and Latin Epigraphy), federazione di banche dati epigrafiche costituita in occasione del Convegno Internazionale "Dall'Orto Lapidario a Internet" (Trieste - Aquileia 2003) e ora incardinata nel Centro Interdiscliplinare “Beniamino Segre” dell’Accademia dei Lincei, di cui fanno parte la Epigraphic Database Roma (EDR), la Epigraphische Datenbank Heidelberg (EDH), la Epigraphic Database Bari (EDB) e Hispania Epigraphica (HE) e finanziata recentemente da Europeana nella sezione “Digital meets Heritage” con la denominazione “EAGLE, Europeana network of Ancient Greek and Latin Epigraphy”.

 1.2.- Il trattamento informatico delle iscrizioni in greco di ogni periodo e regione del mondo antico (escluso l'Egitto) che si riferiscono a contratti di diritto privato e pubblico, con classificazione tipologica (contratti interi, voci in registri, riferimenti nelle fonti), analisi storica, istituzionale e giuridica, immissione in data base digitale. Le ricerche sui documenti epigrafici hanno preso sviluppo anche grazie a contributo PRIN (2008), proseguono grazie al contributo FRA 2012 e si avvalgono della collaborazione di un assegnista di ricerca (2013-14).

L'attività rientra nella convenzione stipulata dal Dipartimento di Storia e Culture dall'Antichità al Mondo contemporaneo con The Hebrew University of Jerusalem - Faculty of Humanities (prof. Uri Yiftach Firanko) allo scopo di implementare con il materiale epigrafico la pre-esistente (ca. 6000 documenti) Banca dati dei documenti greci relativi a contratti di diritto privato e pubblico dell'Egitto (“Greek Law in Roman Times”, A Computerized Databank
of Greek Legal Documents
From Egypt And the Hellenistic World (In the Ptolemaic, Roman and Byzantine Periods). La banca dati integrata ha assunto il nome diSYNALLAGMA — Greek Contracts from the Ancient World In Legal, Economic and Social Context” (co-amministratori M. Faraguna, L. Boffo) (vedi link a fondo pagina).

1.3.- La romanizzazione dell’Italia e la colonizzazione romana. In collaborazione con studiosi delle Università di Torino, Milano Statale, Milano Cattolica, Verona, Trento, Padova, Venezia, Udine, Bologna, Perugia, Macerata, dell’Université Blaise-Pascal di Clermont-Ferrand, dell’Universidad Complutense di Madrid, dell’Universidad del País Vasco di Vitoria-Gasteiz, dell’Universidad de Cantabria di Santander. La collaborazione si esplica anche attraverso convegni e seminari (da ultimo: Clermont-Ferrand, 19-21 ottobre 2007; Madrid, 27 novembre 2009; Santander, 17-18 febbraio 2011; Vitoria-Gasteiz, 21-22 marzo 2011; a breve: Santander, 2-3 maggio 2013).

1.4.- La storiografia moderna sul mondo antico e in particolare l’uso dell’Antico nelle ideologie e nella lotta politica dell’età moderna e contemporanea. In collaborazione principalmente con la Società Dalmata di Storia Patria, l’Associazione Nazionale per Aquileia, il GRIMM (Gruppo di Ricerca sul Mito e la Mitografia, Università di Trieste e varie Università straniere), la Deputazione di Storia Patria per la Venezia Giulia, la Società Istriana di Archeologia e Storia Patria, la Società di Studi Storici e Geografici di Pirano).

 

2. - Programma scientifico del Laboratorio relativo agli anni 2013-2015.

 

2.1. -  Attività previste nel progetto “Colonie e municipi dell'Italia romana nell'era digitale: fra storia locale e storia generale. L'apporto delle nuove tecnologie di archiviazione e gestione dei dati epigrafici allo studio delle città, intese come elemento fondante della civiltà romana”, finanziato con il PRIN 2010-11.

Schedatura sistematica e secondo criteri scientifici di tutte le iscrizioni pertinenti al territorio indicato che non sono già entrate nel database EDR (si stimano poco meno di 4000 esemplari).

I risultati attesi sono i seguenti:

- Aquileia: pubblicazione di due fascicoli dei Supplementa Italica (1: inscriptiones sacrae, ed. C. Zaccaria e collaboratori locali; 2: imperatores domusque eorum, senatores, equites, miliaria, ed. C. Zaccaria in collaborazione con un gruppo di ricercatori di Heidelberg). Inserimento nella banca dati EDR delle iscrizioni di recente pubblicazione e di un nucleo di 500 iscrizioni già presenti nei corpora cartacei.

- Tergeste, Histria Septentrionalis, Iulium Carnicum, Forum Iuli: supplementi aggiornati dei contributi già pubblicati nei Supplementa Italica da C. Zaccaria (1992), F. Mainardis (1994) e A. Giavitto (1998). Revisione e aggiornamento delle schede già presenti nella banca dati EDR e inserimento delle iscrizioni di recente pubblicazione.

- Revisione delle iscrizioni confluite in EDR da EDH per tutti i centri antichi sopra menzionati.

- Associazione delle immagini alle schede già inserite in EDR.

- Pola, Nesactium, Parentium, Emona: supervisione delle schede inserite in EDR dai ricercatori sloveni e croati.

 

2.2 - Preparazione delle schede scientifiche relative al territorio di Tergeste per l’Atlas informatisé dell’Adriatique antique, progetto internazionale pilotato dall’Institut Ausonius dell’Università di Bordeaux 3, in collaborazione con l’Ecole Française de Rome, l'Istituto di Archeologia del ZRC-SAZU di Lubiana, l’Istituto archeologico di Tirana e le Università di Pola, Zadar, Bari, Lecce, Macerata, Bologna, Padova

 

2.3.- Coordinamento della ricerca e redazione del volume italiano dei Fontes Epigraphici Religionis Celticae Antiquae (F.E.R.C.AN.) promosso dall’Österreichische Akademie der Wissenschaften, Wien-Graz (responsabile: Manfred Hainzmann): con la collaborazione di studiosi delle Università di Verona, Milano, Genova, Bologna, Chieti

 

2.4.- Studi sulla romanizzazione e amministrazione di colonie e municipi e sulla toriografia moderna e l’uso dell’Antico.

 

2.5 Preparazione delle schede scientifiche e immissione nella banca dati digitale “SYNALLAGMA" dei documenti epigrafici in greco relativi a contratti di diritto pubblico e privato, selezionati per aree geograficamente coerenti e per periodi (a seconda dei casi decine o migliaia di documenti-rimandi), in collaborazione con un Assegnista di ricerca e con studiosi dell'Università di Vienna (Asia Minore, documenti di diritto funerario).

 

3.- Attività svolte nel quinquennio precedente.

 

3.1.- Attività previste dal progetto finanziato con il PRIN 2008 Zaccaria.

Sono stati inseriti nella banca dati EDR e sono oggi consultabili online (all'indirizzo http://www.edr-edr.it) 2333 documenti epigrafici editi relativi a Tergeste (607), Iulium Carnicum (142), Forum Iuli (65) e Aquileia (1519 schede, tra cui oltre un centinaio non presenti nelle Inscriptiones Aquileiae di G.B. Brusin).
Grazie alla collaborazione con i Musei Nazionali di Aquileia e Cividale, con i Musei Civici di Udine, Zuglio e Trieste è stato aggiornato e in parte rinnovato l'archivio fotografico (quasi 2700 immagini) lasciato da Brusin. A seguito un recente accordo con il responsabile del progetto Ubi erat lupa, Ortolf Harl, possiamo ora utilizzare per le iscrizioni conservate nelle raccolte del Friuli Venezia Giulia oltre 2000 immagini nuove di alta qualità.

 

3.2.- Attività previste dal progetto finanziato con il PRIN 2008 Boffo "Scrittura, archivi e amministrazione pubblica nel mondo delle poleis". Definizione tipologica, schedatura e analisi dei documenti su epigrafe relativi all'amministrazione pubblica delle città greche ai fini della raccolta preliminare del materiale e della presentazione in dottrina del quadro generale della produzione di documenti e dell'archiviazione pubblica nel mondo greco; produzione di 14 studi specifici e di sintesi, in Convegni e pubblicazioni internazionali.

 

3.3. Collaborazione alla Costruzione del Sistema Informativo Territoriale Integrato – Carta Archeologica del FVG (http://siticar.units.it) e dei correlati prodotti divulgativi (DVD su Montereale Valcellina, Multimedia su San Canzian d’Isonzo) e alla realizzazione del progetto “SottoTrieste” e delle correlate iniziative di divulgazione (Volume diffuso con Il Piccolo, Mostra, DVD).

 

3.4.- Organizzazione di Convegni e Workshop.

 

- “L'epigrafia dei porti”. XVIIe Rencontre sur l'épigraphie du monde romain (Aquileia, 14-16 ott. 2010).

- Workshop “Dalla pietra all'immagine digitale” (Aquileia, 18-22 ott. 2010).

- Workshop “Archives and archival documents in ancient societies” (Trieste, 30 sett. – 1 ott. 2011).

 

4.- Collaborazione con Enti esterni all'Università di Trieste

- The Hebrew University of Jerusalem - Faculty of Humanities: progetto Synallagma

- EAGLE: Electronic Archive of Greek and Latin Epigraphy, incardinato nel Centro Interdiscliplinare “Beniamino Segre” dell’Accademia dei Lincei

- EDR: Epigraphic Database Roma, Università di Roma “La Sapienza”

- Ministero per i Beni e le Attività Culturali: accordo ventennale per la pubblicazione in EDR delle immagini dei monumenti

- Europeana, network of Ancient Greek and Latin Epigraphy EC Grant agreement no: 325122 (Cooperation Agreement)

- Berlin-Brandenburgische Akademie der Wissenschaften. Corpus Inscriprionum Latinarum (miliari della Regio X)

- Österreichische Akademie der Wissenschaften, Wien-Graz: progetto F.E.R.C.AN

- Seminar für Alte Geschichte und Epigraphik dell'Università di Heidelberg: pubblicazione in Supplementa Italica del fascicolo di Aquileia 1 e revisione delle schede confluite in EDR da EDH)

- Istituto di Archeologia del ZRC SAZU di Lubiana: revisione delle schede epigrafiche di Emona.

- Università di Pola: revisione delle schede epigrafiche di Pola

- Ubi erat Lupa (http://www.ubi-erat-lupa.org): condivisione delle immagini dei monumenti epigrafici

- Institut Ausonius, Università di Bordeaux 3: collaborazione alla  schedatura delle iscrizioni di Parentium e Pola e Atlas informatisé de l’Adriatique antique

- Ecole Française de Rome: scavo di Aquileia e Atlas informatisé de l’Adriatique antique

- Soprintendenza per i Beni Archeologici del FVG: progetto SITI (Sistema Informativo Territoriale Integrato – Carta Archeologica del FVG)

- Centro Regionale di Catalogazione di Villa Manin di Passariano: progetto “Epigrafia”

- Civici Musei di Storia e Arte di Trieste

- Musei Civici di Udine

- Società Dalmata di Storia Patria

- Associazione Nazionale per Aquileia

- Deputazione di Storia Patria per la Venezia Giulia

- Società Istriana di Archeologia e Storia Patria

- Società di Studi Storici e Geografici di Pirano

 

5) Fanno parte dell' EpiStALab in maniera esclusiva i seguenti docenti del Dipartimento:

Laura Boffo (PO), Michele Faraguna(PA), Fulvia Mainardis (PA) (CV e catalogo delle pubblicazioni nel Phone Book di Ateneo)

Alle attività del laboratorio hanno partecipato o partecipano inoltre i seguenti studiosi:

Gino Bandelli, già professore ordinario di Storia romana

Claudio Zaccaria, già professore ordinario di Storia romana e Epigrafia latina

Hanno inoltre collaborato ai progetti di schedatura e studio delle iscrizioni greche e romane per i progetti del Laboratorio::

Monica Chiabà, dottore di ricerca in Storia antica, assegnista di ricerca

Lorenzo Cigaina, specialista in archeologia e dottore di ricerca in Storia antica e archeologia, assegnista di ricerca

Cristina Gomezel, specialista in archeologia, collaboratore alla ricerca

Chiara Lasagni, dottore di ricerca in Storia antica, collaboratore alla ricerca

Miguel Angel Novillo Lopez, borsista postdoc del Ministero dell'Istruzione spagnolo ospite del DiSU

Hanno collaborato inoltre allo studio e alla schedatura delle iscrizioni i seguenti laureandi e dottorandi:

Lara Balcon, Massimiliano Cerva, Aldo Giavitto, Barbara Zecca

Ultimo aggiornamento: 12-02-2015 - 11:36