Centro di Studi Interculturali "Mediterranea"

Il Centro di Studi Interculturali "Mediterránea" unifica due iniziative esistenti da anni: il Centro di Studi Andalusi e Mediterranei, attivato nel precedente Dipartimento di Lingue e Letterature, che dal 2007 pubblica una Rassegna di Studi intitolata  "Mediterránea"; il progetto "Convergenze Peninsulari", gestito da Cecilia Prenz, nel cui ambito sono state organizzate varie giornate di studio, con pubblicazione degli Atti. La fusione dei due progetti in una sola iniziativa (o meglio, l'inclusione in un solo contenitore) è giustificata dal fatto che le problematiche in essi affrontate si integrano perfettamente: il primo si occupa delle relazioni tra cristiani, ebrei e musulmani nella Penisola Iberica e dei loro riflessi letterari (sia in epoca medievale che in epoca moderna e contemporanea), mentre il secondo studia la tradizione culturale degli ebrei sefarditi, con particolare attenzione alle comunità della Penisola Balcanica. Con la realizzazione di un Centro di Studi unico si mira a realizzare un'iniziativa di portata internazionale, che coinvolge colleghi italiani, spagnoli, bosniaci e maghrebini, ma che rimane strettamente legata all'Ateneo triestino, come sede unica delle sue attività. 

Coordinatori: prof. Giovanni Ferracuti e dott.ssa Ana Cecilia Prenz.

Ultimo aggiornamento: 06-07-2015 - 12:26