PIANI DI STUDIO

FAQ PIANI DI STUDIO

INFORMAZIONI IN FASE DI AGGIORNAMENTO

D. Cos’è il piano di studi? R. Il piano di studio consiste nell’elenco degli esami che uno studente intende sostenere nel corso della carriera universitaria. Per conseguire una Laurea triennale gli studenti devono sostenere un numero pari a 180 crediti formativi e per conseguire una Laurea specialistica devono sostenere 120 crediti formativi, seguendo i regolamenti didattici dei diversi Corsi di Laurea. Un corso di 20 ore (1 modulo) corrisponde a 3 crediti formativi; un corso di 60 ore (3 moduli oppure anche un modulo unico) corrisponde a 9 crediti formativi. Annualmente si deve compilare il piano di studio che si intende sostenere nell’a.a. in corso (esami e crediti corrispondenti). D. Come fare il piano di studi? R. Il piano di studio si effettua inserendo gli insegnamenti o "moduli" per cui si prevede la frequenza e il superamento dell’esame; ci si può avvalere dell’aiuto dei tutor dei diversi corsi di laurea Scadenza per la presentazione del piano di studio: 19 dicembre 2008. Per gli studenti iscritti la prima volta al Corso di Laurea triennale Per effettuare il piano di studio bisogna avere consultato la Guida dello studente o il sito della Facoltà (http://www.units.it/nirflett) per scegliere i corsi, limitatamente all'a.a. corrente. Gli studenti che intendono sostenere insegnamenti di altre Facoltà devono essere autorizzati dal proprio Consiglio di Corso di Laurea, presentando la richiesta in segreteria studenti nei termini della scadenza del piano di studio. Prima di completare definitivamente (gli ultimi 60 crediti) il piano di studio, è consigliabile che lo studente che intende proseguire gli studi, e iscriversi successivamente a una laurea specialistica, prenda visione delle tabelle dell’ordinamento didattico dei Corsi di Laurea specialistica al fine di verificare la possibilità di accesso o senza debiti formativi o con il minimo di debiti formativi. Gli studenti chi intendono inserire eventuali iterazioni lo possono fare solo dopo aver concordato con il docente il programma d’esame. Tali moduli possono essere inseriti, solo dopo aver frequentato e sostenuto già una volta gli stessi insegnamenti in anni accademici precedenti. D. Come si scelgono gli esami? R. Per la scelta degli esami lo studente deve fare riferimento alle tabelle ministerialipresenti anche sulla Guida di Facoltà (http://www.units.it/nirflett/didattica/?file=guida_facolta.htm) o sul sito della Facoltà alla voce Corsi di Laurea. In tale prospetto sono indicati i crediti da conseguire nell'arco dei tre anni (due anni per il Corso di Laurea specialistica) all'interno degli ambiti disciplinari indicati. All'interno di uno stesso ambito i settori scientifico-disciplinari contenuti sono equivalenti al fine del raggiungimento dei crediti richiesti. Starà dunque allo studente scegliere in quali settori scientifico-disciplinari sostenere gli esami. Inoltre, gli stessi settori scientifico-disciplinari possono includere al loro interno diversi insegnamenti, a loro volta equivalenti (salvo specifiche indicazioni, presenti nei moduli dei piani di studio) per il raggiungimento dei crediti richiesti. Per molti Corsi di Laurea, inoltre, sono a disposizione percorsi consigliati o piani di studio pre-approvati, strettamente vincolanti o meno, che indirizzano lo studente nella scelta delle materie. Tali piani sono disponibili sul sito della facoltà all’indirizzo http://www.units.it/nirflett/modulistica/?file=pds.htm. Nondimeno la scelta dei corsi da inserire nel piano di studio è a discrezione dello studente: egli valuterà in base ai programmi d'esame, agli orari di svolgimento delle lezioni e alle propensioni personali e potrà rivolgersi al proprio tutor (http://www.units.it/nirflett/struttura/?file=tutor.inc) per sottoporre a visione il proprio percorso di studi e ottenere consigli in merito. Il tutor esaminerà il piano di studi proposto dallo studente in modo da stabilire la coerenza del suo percorso personale. D. Che cosa sono i settori scientifico-disciplinari? R. I settori scientifico-disciplinari sono definibili come delle macro-aree contenenti al proprio interno più insegnamenti. Essi sono composti da una sigla composta da caratteri alfanumerici (per es. L-FIL-LET/04), assegnata dal Ministero alle discipline universitarie. In pratica, all'interno del settore "L-FIL-LET/04 LETTERATURA LATINA" sono compresi insegnamenti quali Letteratura latina, Grammatica latina, Istituzioni di Lingua latina. Lo studente potrà scegliere quello più consono alle proprie esigenze valutando le disposizioni del proprio Corso di Laurea, le indicazioni aggiuntive presenti nel programma e rivolgendosi a un tutor di settore, un tutor del Corso di Laurea o a un docente di riferimento. D. Quando si sostengono gli esami e che cosa sono gli appelli? R. Gli esami possono essere sostenuti durante gli appelli prefissati all'inizio di ogni anno accademico, ma in ogni caso mai prima della fine del modulo relativo. Ogni anno accademico prevede 6 appelli per ogni corso grazie ai quali lo studente potrà gestire liberamente la scansione dei propri esami. Per l'a.a. 2008/2009 sono state stabilite le seguenti date: Sessione ESTIVA ESAMI dal 08.06.2009 al 26.06.2009 Sessione AUTUNNALE ESAMI dal 07.09.2009 dal 02.10.2009 Sessione STRAORDINARIA ESAMI dal 21.01.2010 dal 12.02.2010 Ciò significa che all'interno del periodo indicato possono essere sostenuti uno o più esami, a discrezione dello studente, delle materie prescelte. Naturalmente per sostenere un esame è necessario averlo precedentemente inserito nel piano di studio. D. Come avviene l'iscrizione agli esami? R. Per poter sostenere l'esame gli studenti devono iscriversi all'appello tramite l’apposizione del proprio nome sui modelli cartacei presenti presso gli studi dei docenti. D. Gli esami possono essere ripetuti? R. Sì, lo studente può ritirarsi o essere respinto perché non sufficientemente preparato e risostenere l'esame nell'appello successivo. D. Come organizzarsi l'orario delle lezioni ed il piano di studio? Il consiglio generale è di cercare di organizzare i corsi in modo che gli orari delle lezioni non si sovrappongano e di suddividere in modo equo tra primo e secondo semestre il numero di crediti (per esempio 30 crediti al primo semestre e 30 crediti al secondo semestre per un totale di 60 crediti in un anno). Per la stesura del piano di studio è comunque opportuno rivolgersi al tutor di riferimento. D. Cosa sono i lettorati del Corso di Laurea in Lingue? R. I lettorati sono esercitazioni di lingua tenute dai CEL (Collaboratori ed esperti linguistici di ateneo), personale madrelingua che compone il Centro Linguistico di Ateneo (CLA) ma operante presso le varie Facoltà. Le esercitazioni sono di supporto alle attività didattiche dei docenti di lingua e sono pensate per agevolare l'apprendimento delle lingue straniere da parte degli studenti. La loro frequenza non è obbligatoria, ma è sicuramente molto utile e completa il percorso che lo studente svolge in classe con il docente. Per il riconoscimento di crediti in lingue straniere non attivate nella Facoltà di Lettere e Filosofia o di crediti ulteriori di lingua oltre a quelli obbligatori (confronta tabelle dei singoli Corsi di Laurea) bisogna presentare domanda opportunamente documentata al Corso di Laurea di appartenenza. D. Chi sono i tutor e dove trovo gli orari di ricevimento? R. Il tutorato è un servizio prestato da docenti, ricercatori e studenti anziani per aiutare gli studenti nelle scelte relative al loro percorso universitario. Lo studente può consultare le indicazioni on-line (http://www.units.it/nirflett/struttura/?file=tutor.inc) per conoscere il nome e la mail del rispettivo tutor e avere informazioni relative agli orari di ricevimento. Per parlare direttamente con i tutor o con i docenti è sufficiente presentarsi all'ora e nel luogo di ricevimento, indicati on-line, oppure inviare messaggi di posta elettronica D. È necessario conoscere il latino ed il greco per iscriversi al Corso di Laurea in Lettere? R. Il Corso di Laurea in Lettere non richiede necessariamente conoscenze pregresse di latino e di greco. È comunque opportuno che lo studente valuti l'importanza di tali insegnamenti al fine di proseguire il percorso di studi con un curriculum di impronta antico-medievale o per la scelta del Corso di Laurea specialistico in "Filologia e letterature dell'antichità" . Il Corso di Laurea fornisce comunque la possibilità di seguire lezioni di greco e di latino di livello di base (Istituzioni), specificamente rivolti a coloro che provengono da scuole che non prevedono l'insegnamento delle lingue classiche. D. Che cosa sono i curricula? R. Il curriculum è il percorso comprendente le attività e i corsi di studio seguiti dallo studente nell’ambito della sua carriera universitaria. Alcuni Corsi di Laurea si articolano in curricula tra cui lo studente deve scegliere. In pratica, una parte dei 180 crediti totali viene destinata agli esami di curriculum. Per tutti i Corsi di Laurea, tranne storia, la scelta del Curriculum deve avvenire entro il primo anno. D. Cosa sono i tirocini e come attivarli? R. Il tirocinio/stage formativo è costituito da un'attività pratica, da svolgere presso strutture pubbliche o private convenzionate con l’Università e/o con la Facoltà oppure presso enti non convenzionati. Informazioni dettagliate sul sito della Facoltà all’indirizzo: http://www.units.it/nirflett/stage N.B. I tirocini danno la possibilità di ottenere crediti nell'ambito "F-Altre attività". Le principali caratteristiche dei tirocini formativi

  • I tirocini si svolgono sulla base di apposite convenzioni stipulate tra l'Università e/o la Facoltà e i datori di lavoro pubblici e privati e consistono nello svolgimento di un'attività lavorativa in affiancamento a personale specializzato.
  • Le convenzioni, comprensive di copertura assicurativa per i tirocinanti, regolarizzano il rapporto con il datore di lavoro e devono essere attivate tramite l'Ufficio Stage.
  • I tirocini possono essere effettuati presso aziende, organizzazioni o enti pubblici, eventualmente anche all'estero e devono prevedere uno specifico Progetto formativo (da redigere in triplice copia) comprendente gli obiettivi e le modalità di svolgimento concordati dallo studente, d'intesa con il tutor dell’Ente ospitante e l'Ufficio Stage e accordarsi con i percorsi formativi previsti dai Corsi di Laurea della Facoltà.
  • Gli stage consistono in un'attività pratica finalizzata alla realizzazione dell'obiettivo indicato nel progetto formativo e devono essere seguiti da due tutor: un docente universitario (responsabile didattico) ed un referente aziendale (responsabile organizzativo ed operativo dell'attività svolta), designato dall'impresa o ente.

D. Cosa sono i crediti "F-Altre attività"? R. I crediti per le altre attività sono crediti assegnati per attività di tipo extrauniversitario quali ulteriori conoscenze linguistiche, ulteriori conoscenze informatiche etc. Gli studenti possono richiedere il riconoscimento di crediti per "attività extrauniversitarie", "attività universitarie non curriculari", "altre attività universitarie libere", compatibilmente con quanto previsto dal regolamento del Corso di Laurea di appartenenza. La richiesta deve essere autorizzata dal Presidente del Consiglio di Corso di Laurea e formalizzata presso l'Ufficio Stage sul Registro LE270 (con l’apposizione delle firme del Presidente del Consiglio di Corso di Laurea, del docente di riferimento e della studentessa/dello studente). D. Cosa sono i crediti "D-A scelta dello studente"? R. I crediti a scelta sono quelli scelti liberamente dallo studente per assecondare le proprie attitudini personali o per aumentare la propria competenza in un determinato campo, ottenuti attraverso la frequenza e il superamento di corsi universitari non necessariamente presenti nella tabella ministeriale del proprio Corso di Laurea.

Ultimo aggiornamento: 06-04-2016 - 11:07