Tra la bisaccia e il mondo: il Friuli negli antichi atlanti "tascabili".

Progetto di ricerca: 
Tra la bisaccia e il mondo: il Friuli negli antichi atlanti "tascabili".

Lo studio mira ad implementare la conoscenza geo-cartografica del FRIVLI analizzando le raffigurazioni contenute negli Atlas Minor libri di piccole dimensioni stampati tra la fine del Cinquecento e la metà del Settecento, nelle forme del “libro da mano”, elegante e raffinato, e del “libro da bisaccia”, d’uso pratico e destinato a un pubblico più ampio e meno erudito rispetto agl’Atlas in folio e da scrittoio. La produzione degli “atlantini tascabili” apre a tutti, senza distinzioni economiche e culturali, la possibilità di conoscere e di viaggiare sia idealmente che fisicamente nei diversi territori e nel Mondo.

 

DIDASCALIA IMMAGINE

FORVM IVLII, Michaele Coignet, Anversa 1601

Stampa da incisione su lastra di rame, cm 9 x 12

Tratta da Epitome Teatri Orbis Terrarum Abrahami Ortelij De novo recognita

Responsabile scientifico: 
ORIETTA SELVA
Descrizione del progetto: 
Lo studio mira ad implementare la conoscenza geo-cartografica del FRIVLI analizzando le raffigurazioni contenute negli Atlas Minor libri di piccole dimensioni stampati tra la fine del Cinquecento e la metà del Settecento,.
Data inizio: 
31/12/2018
Data fine: 
30/04/2021
Finanziatore: 
ATENEO
Acronimo: 
FVGMINOR
Parole chiave: 
Friuli, Atlas Minor, cartografia
Persona Ruolo
Prof.ssa Orietta Selva Progetti di ricerca - Responsabile scientifico; https://www.units.it/persone/index.php/from/abook/persona/6859
Ultimo aggiornamento: 12-08-2022 - 21:10